Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

salva_lacqua.jpg
 
IMPEDIAMOLO !

Con un decreto del 10 settembre scorso il Governo regala l'acqua ai privati: sottrae ai cittadini l'acqua potabile, il bene più prezioso, per consegnarlo, a partire dal 2011, agli interessi delle grandi multinazionali e farne un nuovo business per i privati.
 
 
 

Oltre 400.000 cittadini hanno sottoscritto una legge d'iniziativa popolare per l'acqua pubblica, che riconosce il diritto all'acqua ma la proposta giace da due anni nei cassetti delle commissioni parlamentari.

Entro il prossimo 24 novembre, il decreto che privatizza l'acqua potrebbe diventare legge. Si tratta della definitiva mercificazione di un bene essenziale alla vita. Si tratta di un provvedimento inaccettabile!

Pertanto, noi firmatari del presente Appello chiediamo:

- A tutti i Parlamentari il ritiro delle nuove norme che privatizzano l'acqua e di escludere il servizio idrico dai servizi pubblici locali di rilevanza economica riconoscendo l'autonomia di scelta dei modelli di affidamento da parte degli ATO ed Enti locali.

- Alle forze politiche di sostenere le proposte del Forum italiano dei Movimenti per l'Acqua e in particolare la rapida approvazione della legge di iniziativa popolare per la ripubblicizzazione del servizio idrico.

- Ai Presidenti delle Regioni di presentare ricorso di costituzionalità contro l'Art.15 del D.L. 135/09 a tutela della autonomia degli Enti Locali sulla base del principio di sussidiarietà riconosciuto dalla Costituzione.

- Agli Eletti nei Consigli Comunali di prendere posizione contro l'Art.15 del D.L 135/09 e di assumere l'impegno ad inserire nello Statuto Comunale il riconoscimento dell'acqua come bene comune e diritto umano universale e dichiarando il servizio idrico privo di rilevanza economica.

- Ai Cittadini di protestare contro questo Decreto del Governo facendo pressioni sui parlamentari e raccogliendo adesioni a sostegno del presente impegno.

Il presente Appello con le firme raccolte sarà inviato anche al Presidente della Repubblica e ai Presidenti delle due Camere.

L'acqua è un diritto umano universale e un bene comune da conservare per le future generazioni. Il servizio idrico deve essere gestito da enti di diritto pubblico con la partecipazione dei cittadini e dei lavoratori. Salvare l'acqua è una questione di democrazia.

Ottobre 2009 - Appello a cura
Forum Italiano dei Movimenti per l'acqua

Segreteria Operativa Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito web: www.acquabenecomune.org

PER FIRMARE LA PETIZIONE: 

 

fShare
0

funima diventa amico di funima

funima libro granvia

funima banca etica

funima 5 per mille