Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

Dal mondo

voto_4-si.jpgCOMUNICATO STAMPA

VOTA E FAI VOTARE!


Barbera (Solidarietà e Cooperazione Cipsi): "Il voto del 12 e 13 giugno è un voto di tutti, per la vita di tutti. Nessuna interferenza di partito può condizionare questo voto! L'acqua, l'ambiente, la vita di ogni essere umano, non appartengono a nessun colore, ma sono i beni più belli ed importanti che tutti dobbiamo difendere! Difendiamo i beni comuni essenziali alla vita da ogni forma di potere e dagli interessi di ogni tipo, a partire da quelli economici!" VOTIAMO TUTTI.


 
 
 

acqua_2_si.jpg
 
a cura di Eugenio Melandri e Nicola Perrone
 
Ce la faremo
Il 12 e 13 giugno andremo a votare per decidere, fra le altre materie sottoposte a referendum, se in Italia l'acqua sarà ancora gestita come bene comune o affidata alle leggi del mercato. Un momento importante di vita democratica che chiede la partecipazione di tutti. Anche per fermare il tentativo del governo di annullare il referendum, facendogli mancare il quorum necessario del 50% più uno dei votanti.

 
 
 
 
 

acqua_22-3-11.jpgGuido Barbera, presidente di Solidarietà e Cooperazione Cipsi:   "La vita di tutti noi inizia nell'acqua, trascorre nell'acqua e con l'acqua, non esiste senza acqua!L'acqua è il bene comune più prezioso, un diritto di tutta l'umanità!  L'acqua appartiene a tutti e non può essere ridotta a una merce. Nessuno può assumerne la proprietà. Appartiene all'umanità intera! Ad ognuno di noi".


 

 

 

150_italia.jpg
 
"Svegliamoci! Ognuno di noi deve essere responsabile della società in cui vive.
L'unità di un paese è il risultato della partecipazione dei cittadini, non di deleghe passive.
Chiediamo ai media e ai politici di recuperare una ‘carità culturale' attraverso un linguaggio
 comprensibile a tutti, che aiuti a capire i problemi e ad adottare le giuste soluzioni". Guido Barbera (Solidarietà e Cooperazione Cipsi):
 
 
 

acqua_no-priv.jpg
 
Lunedì 7 febbraio è stato presentato al Presidente della Regione Marche, in occasione della sua presenza  a San Benedetto del Tronto, un appello in cui si sollecita la Regione a usare i mezzi a sua disposizione per riaffermare le competenze locali sui beni comuni, tra cui  il servizio idrico.

 
 
 
 
L'appello promosso da SOS Missionario, anche alle luce delle considerazioni emerse durante il convegno SOS Acqua del 21 gennaio  scorso, è stato sottoscritto da numerose forze politiche locali e regionali, CIIP, diversi amministratori locali,  numerosissime associazioni marchigiane e cittadini.

Clicca qui per visionare l'elenco dei sottoscrittori e leggere l'appello alla Regione Marche.
 
 

gli scritti del presidente

Seguici su Facebook

funima libro granvia

funima diventa amico di funima