Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

Dal mondo

COMUNICATO STAMPA

Regione Marche, l'Assessore Amagliani scrive al Presidente del Consiglio sui tagli alla cooperazione allo sviluppo.

CARO BERLUSCONI, COSI' NON VA..... SE PASSA LA FINANZIARIA, ITALIA ALL'ULTIMO POSTO NEGLI AIUTI.

L'assessore stigmatizza le riduzioni che non giovano alla credibilità del Paese, proprio alla vigilia della Presidenza del G8. Centrare gli obiettivi costerebbe come mezza tazzina di caffé al giorno.

nucleare.jpgSiamo sepolti da 30 mila metri cubi di rifiuti radioattivi, destinati a diventare 120.000 fra qualche anno. Una situazione gravissima quella in cui versa il nostro Paese portata all'attenzione dell'opinione pubblica dalla trasmissione "Report" condotta in studio dalla giornalista Milena Gabanelli che il 2 novembre scorso ha mandato in onda su Rai Tre l'inchiesta "L'Eredità" a firma del giornalista Sigfrido Ranucci. 

 

 

logo_cipsi.gifBarbera (Cipsi): "Oggi è indispensabile rivedere i modelli di consumo.
È necessario investire nel futuro e rendere disponibili risorse per una nuova politica ambientale e una nuova cooperazione internazionale.
Appello al Presidente del Consiglio Berlusconi e a Tremonti.

 

 

 

logo_cipsi.gifLa manovra estiva del governo Berlusconi ha già tagliato i primi 170 milioni di euro per i prossimi tre anni e dei tagli previsti per il Ministero degli Esteri una parte, al momento ancora non definita, sarà certamente caricata sulla cooperazione. Questi tagli potrebbero portare le risorse per il 2009 a circa lo 0,1% del Pil, condannando il nostro Paese a non rispettare gli impegni presi nelle sedi internazionali e a limitare drammaticamente ogni iniziativa di cooperazione bilaterale.

 

guerra.jpgGIOCO CRIMINALE (tratto da Antimafia Duemila)

La crisi delle borse brucia miliardi di dollari in tutto il mondo.
L'economia internazionale è in ginocchio, ma non il mercato delle armi.
Le proposte di soluzione gravano sui sacrifici dei lavoratori e sulla pelle dei più deboli.

di Giorgio Bongiovanni

 

 

gli scritti del presidente

Seguici su Facebook

funima libro granvia

funima diventa amico di funima