Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

incontro_ministero1.jpg
 
A seguito delle prime collaborazioni in materia di assistenza sanitaria tra Il Ministero della Salute Pubblica del Paraguay ed il centro ricettivo "Hijos del Sol" (Asunción), i responsabili in loco Hilda Noguera e Omar Cristaldo incontrano la dirigente della Direzione Sanitaria ministeriale per la salute orale e dentale Concepción Gimenez de Chamoro.



Durante l'incontro i responsabili hanno discusso con la dottoressa in merito ai problemi dei bambini di strada, fascia sociale colpita dalla povertà estrema ed hanno esposto una richiesta per far sì che l'assistenza odontoiatrica offerta diventi un'attività continuativa nel centro "Hijos del Sol" che possa poi estendersi anche ai bambini della mensa "Virgen de Fatima" sita nel quartiere San Marín de Porres nella città di Villeta, a 34 km dalla capitale Asunción, altra realtà a cui si rivolge l'azione di Funima International in Paraguay.incontro_ministero2.jpg

A fine del colloquio si è ottenuto un accordo secondo cui l'assistenza medica diventerà continuativa con cadenza settimanale (ogni mercoledì) con l'invio di alcuni medici e di un'unità mobile con le dovute attrezzature specialistiche. Soltanto a seguito della richiesta formalizzata da parte dei responsabili sapremo se il Ministero intenderà abbracciare anche la realtà di Villeta.

Intanto mercoledì 10 marzo l'unità mobile si è nuovamente fermata davanti a Hijos del Sol per prestare assistenza medica a circa 20 bambini con cui hanno si è proseguito il trattamento iniziato durante la settimana precedente e accogliendo anche coloro che per la prima volta che si sottoponevano ad una visita dentistica.
fShare
0

funima diventa amico di funima

funima libro granvia

funima banca etica

funima 5 per mille