Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

uruguay_5.jpg

 
La responsabile Fu.Ni.Ma Claudia Aguilar, ci rende partecipi di una giornata speciale che hanno vissuto cinquanta bambini della mensa "Un rayo de Luz" di Montevideo (Uruguay).





 


Mercoluruguay_1.jpgedì 9 dicembre i nostri bambini di Un rayo de luz sono stati invitati, dall'INDA Istituto Nazionale di Alimentazione, ad una passeggiata nella Città dei bambini. La Città dei bambini è una mini città dove i piccoli possono giocare "alla vita reale", realizzare acquisti di vestiti, fare pasta con la massa, salire su un'ambulanza, andare alla stazione di polizia fino a simulare un incendio, ecc. La struttura si trova dentro il centro commerciale "Montevideo Shopping", nel quartiere di "Pocitos" vicino al lungomare.

Prima della passeggiata Liliana, altra responsabile del centro, ha fatto firmare i permessi da parte dei genitori o da parte di un adulto responsabile di ciascun bambino. Non è stato un compito facile e fino all'ultimo momento, prima di partire con l'autobus, uno dei piccoli non aveva il permesso firmato, così l'abbiamo accompagnato fino a casa sua, per chiedere alla madre la firma per il permesso e lei ha acconsentito.

uruguay_3.jpgDaniel ed io siamo arrivati a mezzogiorno alla mensa e ci siamo incontrati con Elena e Liliana, i bambini cominciavano ad arrivare, molto lentamente e sistemati con i loro vestiti più carini. L'aspettativa era grande e si rifletteva nei loro occhi e nell'ansia che avevano nel salire sull'autobus per arrivare a destinazione. Mentre aspettiamo l'arrivo di tutti i 50 bambini che erano iscritti nella lista, le mani amorose di Elena preparavano la merenda-cena che avrebbero mangiato al ritorno della passeggiata.
 
Alle 13:00 partiamo tutti: i bambini e noi responsabili quindi  Elena, Liliana, Daniel, la scrivente Claudia, ed Adriana rappresentante dell'INDA. Durante il percorso Adriana a spiegato dove andavamo e che dovevano rimanere tutti insieme affinché nessuno si perdesse. Erano tutti molto felici quando siamo passati sul lungomare perché nonostante i bambini vivano a Montevideo molti non conoscono la spiaggia. La piccola Claudia seduta sulle mie gambe e Lucía seduta dietro mi raccontano che ci sono venute poche volte e che gli piacerebbe tanto tornare sulla spiaggia.

Dentro di me mi auguro che la passeggiata vada bene, il chiacchierare delle bambine mi riporta alla realtà e mi rendo conto che siamo appena arrivati. Scendiamo tutti dall'autobus e ci assicuriamo che i bambini siano in fila e presi per mano. All'entrata della Città dei bambini ci troviamo con molti altri piccoli con le rispettive maestre provenienti da diverse scuole e da una mensa di "Las Piedras". Le autorità dell'INDA ci hanno dato il benvenuto, erano presenti anche ex giocatori di calcio e la stampa. Un giovane coordinatore ha chiesto a tutti di sedersi per spiegare come funziona il gioco. A giocare allora! Li vediamo come si divertono e si uniscono agli altri gruppi. Un canale tv ha dato una notizia su quanto stava uruguay_4.jpgaccadendo nel centro commerciale e si è vista la nostra piccola Giselle che parlava con le telecamere e gli altri bambini mentre giocavano! Un altro canale televisivo ha realizzato una piccola intervista a Elena. Dopo due ore e mezzo il gioco si è concluso. Chiediamo ai bambini di mettersi di nuovo in fila senza separarsi da noi perché dobbiamo portarli a mangiare brioches ed una bibita. Poi sono saliti di nuovo sul bus per ritornare nella nostra mensa per la cena.

Ringrazio Dio per questo giorno
Con amore oggi e sempre Claudia
Claudia Aguilar, Montevideo-Uruguay

gli scritti del presidente

Seguici su Facebook

funima libro granvia

funima diventa amico di funima