Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

In un luogo della Terra che non si sa:

...quattro candele bruciando si consumavano lentamente.

Il luogo era talmente silenzioso che si poteva ascoltare la loro conversazione.

La prima diceva: IO SONO LA PACE , ma gli uomini non mi vogliono: penso tanto che non mi resti altro da fare che spegnermi!

Così fu, e a poco a poco la candela si lasciò spegnere completamente.

La seconda disse: IO SONO LA FEDE, purtroppo non servo a nulla, gli uomini non ne vogliono sapere di me, non ha senso che resti accesa.

Appena terminato di parlare una leggera brezza soffiò su di lei e la spense.

Tristemente la terza candela a sua volta disse: IO SONO L'AMORE, non ho la forza per continuare a rimanere accesa, gli uomini non mi considerano e non comprendono la mia importanza, troppe volte preferiscono odiare.

E senza attendere oltre la candela si lasciò spegnere.

.....Un bimbo in quel momento entrò nella stanza e vide le tre candele spente: Ma cosa fate! Voi dovete rimanere accese, io ho paura del buio!

E così dicendo scoppiò in lacrime.
Allora la quarta candela impietositasi disse: Non temere, non piangere, finché io sarò accesa potremo sempre riaccendere le altre tre candele:
IO SONO LA SPERANZA.

Con gli occhi lucidi e gonfi di lacrime, il bimbo prese la candela della speranza e riaccese tutte le altre:

...CHE NON SI SPENGA MAI LA SPERANZA DENTRO IL NOSTRO CUORE...

E che ciascuno di noi possa essere lo strumento, come quel bimbo, capace in ogni momento
di riaccendere con la sua Speranza la FEDE, la PACE, l'AMORE di tutti coloro che riusciremo con la nostra dedizione disinteressata a sostenere.....

Auguri FUNIMA INTERNATIONAL!

fShare
0

funima diventa amico di funima

funima libro granvia

funima banca etica

funima 5 per mille