Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

collage trip  To Argentina


Le prime settimane di attività dal nostro arrivo a Salta sono state dedicate alle riunioni nelle tavole di lavoro sui temi, acqua, salute e alimentazione e agli incontri istituzionali. Queste tavole sono formate da attori istituzionali e non, come ministeri, fondazioni e organizzazioni non governative, che si riuniscono per scambiare informazioni e programmare interventi per migliorare i servizi nei luoghi di maggiore disagio. Questi aspetti che vivono le organizzazioni come FUNIMA International, che realizzano progetti per migliorare le condizioni di vita delle persone, vengono poco raccontati. Analizzare i bisogni del luogo, studiare la fattibilità di un intervento, realizzare il progetto tecnico, le collaborazioni istituzionali, quelle con gli organismi cooperanti; e ancora, la raccolta fondi, la rendicontazione, la documentazione del lavoro svolto attraverso immagini fotografiche e video. Sono le fasi di lavoro che danno solidità al progetto, sono esse stesse il progetto, che concludono con la realizzazione di un pozzo, la costruzione di una struttura o la formazione lavorativa di un gruppo di persone.

Desidero quindi condividere con tutta la comunità di amici e sostenitori di FUNIMA International, alcuni momenti salienti, che mi coinvolgono in prima persona in questo viaggio, di grandissima utilità per garantire la sostenibilità in termini economici, ambientali e temporali dei progetti che stiamo sviluppando nella provincia di Salta.

Gli appuntamenti che riassumo si inseriscono infatti nel contesto delle relazioni e dello scambio di informazioni, lavoro indispensabile per poter intervenire in maniera efficace su un territorio molto complesso come la foresta del Chaco argentino: focus principale di questo viaggio. Qui, non vi è solo la mancanza di infrastrutture e servizi di base, ma anche emergenze ambientali causate dal contesto geografico in cui ci troviamo. Le esondazioni nel periodo estivo del fiume Pilcomayo, il caldo intenso e la siccità, che si alternano ai periodi umidi che portano maggiore diffusione di malattie, sono alcune di queste. Qui vivono centinaia di comunità originarie molto isolate da tutto il contesto di globalizzazione, dove, in un mix stridente, tra natura selvaggia e "tecnologia", cellulari e cocacola non mancano.
La prima riunione si è tenuta nel municipio di Santa Victoria Este, località di tripla frontiera al confine con Bolivia e Paraguay. Qui FUNIMA International sta proponendo attività e progetti a favore delle comunità originarie Wichi e Chorote.

01 Mesa Agua Provincial 1000

Si tratta della “Mesa de Agua, Salud y Alimentación", a cui ogni mese partecipiamo per programmare gli obiettivi a breve e lungo termine per migliorare le condizioni di vita delle comunità locali. Il lavoro di scambio di informazioni ed esperienze, è fondamentale per comprendere le dinamiche di un territorio, condiviso da comunità originarie distinte: Wichi, Chorote, Chulupi, Chiriguanos, Tapiete, Toba, Pilagra, Mocovi, e poi i criollos*, i nuovi nazionali, migranti boliviani e paraguaiani.
Le comunità originarie vivono una componente culturale molto radicata e complessa, che da un lato vuole cercare di mantenere le proprie origini autoctone in usi e costumi, dall'altra vive una forte contaminazione del mondo globalizzato, che sta creando il caos nello stile di vita di queste popolazioni, che lentamente stanno perdendo le loro vere origini.
E' nostra intenzione pubblicare a breve un articolo sullo stile di vita, usi e costumi di queste comunità per entrare più nel profondo della questione.

03 Mesa Agua SVE 1000

La "Mesa de Agua, Salud y Alimentacion" di Santa Victoria Este ci affida, a distanza di una settimana, l'onere e l'onore di essere suoi portavoci nella seconda riunione "Mesa de Agua Provincial" tenutasi a Salta capitale nella sede del "Ministerio de Asuntos Indigenas".
FUNIMA International ha esposto le problematiche del territorio e le proposte per migliorare, in parte, l'accesso all'acqua potabile e la lotta alla malnutrizione. Chiediamo la partecipazione non solo delle istituzioni e di tutti gli organi predisposti per la fornitura dei servizi per la salute, ma anche la collaborazione di Fondazioni e Ong. Soprattutto rafforzare il potere e l'influenza, anche politica, della "mesa" per migliorare la coordinazione di tutti gli interventi, istituzionali e non, con fondi governativi o privati, nazionali e internazionali.
A breve la tavola di Salta, produrrà un documento con alcuni punti e proposte da presentare agli attuali candidati politici prima della elezioni.

Infine grazie alla collaborazione tra FUNIMA International e il Club Rotary Tartagal Chaguar, la ministra Edith Cruz del "Ministerio de Asuntos Indígenas y Desarrollo Social de Salta" ci ha ricevuti in un incontro privato per accogliere la nostra partecipazione come organizzazione operante nella località di Santa Victoria Este. E consentire la realizzazione del progetto, da noi promosso, di costruzione di una struttura di raccolta di acqua piovana nella comunità di origine Wichi, El Pelìcano. Attualmente questa comunità si sta rifornendo in una laguna, contaminata e inadatta al consumo umano, creata dall'esondazione del fiume Pilcomayo del gennaio 2018.

06 Ministra Edith Cruz 1000

Questo progetto ha avuto un'evoluzione interessante. Dopo aver accertato la presenza di sale nelle falde acquifere di gran parte del territorio, attraverso un'indagine approfondita, realizzata con interviste dirette alle comunità e a moltissimi attori coinvolti nella realizzazione di pozzi in tutto il territorio; FUNIMA International ha escluso la soluzione della perforazione, proponendo la costruzione di una grande struttura di 300 mq di raccolta di acqua piovana. Questa indagine appunto, è stata effettuata prima di tutti con le comunità locali, le quali utilizzano l'acqua dei pozzi per bere, in seguito con l'intendente del municipio di Santa Victoria Este, con le organizzazioni partecipanti alla "Mesa de Agua, Salud y Alimentacion" con il "Ministerio de Primer Infancia", con il "Ministerio de Salud y Desarrollo Social" e alcune delle maggiori imprese costruttrici come "Agua del Norte" e "Salta Perforacion"; con la ministra Edit Cruz, che ha realizzato diverse opere idriche e che ha confermato questa problematica come una delle più grandi del territorio. Risulta quindi che molte opere sono inutilizzate per la presenza di sale nelle acque che la rendono inadatta al consumo umano. Non esiste tecnologia oggi, che possa eliminare, nelle quantità necessarie, questo minerale.

I progetti che proponiamo vengono sempre affiancati da professionisti e le imprese costruttrici vengono selezionate accuratamente. E' per noi di fondamentale importanza la partecipazione di altre organizzazioni locali e il coinvolgimento di quelle internazionali ai progetti, per gestire tutte le collaborazioni coordinando un grande team di lavoro in cui suddividere responsabilità e l'impegno delle risorse.

05 El Pelicano 1000

05 Cosecha Agua 1000

Attualmente il progetto di costruzione di raccolta di acqua piovana per El Pelicano di Santa Victoria Este, coordinato da FUNIMA International, vede la partecipazione di varie organizzazioni private e referenti istituzionali, soprattutto della comunità, a partire dal suo capo, il Cacique Falix Alonso. Ringraziamo principalmente la Fondazione Italiana "Vik Utopia", la "Fundación Los Niños de San Juan", che ci ha presentato per la prima volta questa realtà e con la quale stiamo sviluppando altri progetti nelle Ande della "puna saltena". L'intendente Moises Balderrama del municipio di Santa Victoria Este, la "Mesa de Agua, Salud y Alimentacion" di S.V.E., Susana Avila del "Ministerio de Primer Infancia", Oracio Ruiz e Carlos Fallo del "Ministerio de Salud y Desarrollo Social de Salta", il Ministro Edith Azucena Cruz del "Ministerio de Asuntos Indígenas y Desarrollo Social de Salta".
L'E-Club Rotary Oeste Jose Luis De Laurente di Buenos Aires nella persona di Marian Fenoy, il Club Rotary Cordoba di Cristina Bogus, il Club Rotary Tartagal Chaguar di Ana Sandoval, Rotary eClub Romagna - Distretto 2072 del presidente Tiziana Casadio promotrice della partecipazione dei Club e della Fondazione Mondiale Rotary International.
Inoltre alcuni professionisti tra cui l'Ing. Victor Laconi, l'Ing. Victoria Laconi e l'Avv. Eugenia Hernandez Berni.

03 El Pelicano 1000

06 El Pelicano 1000

E' nostra intenzione proseguire nel ruolo di coordinazione e coinvolgimento di nuovi attori per i prossimi interventi nella località di Santa Victoria Este come nel resto della provincia di Salta, dalle Ande della "puna salteña" alla foresta del Chaco.
La struttura di 300 mq di raccolta di acqua piovana prevede la chiusura del tetto di captazione con delle pareti per poter realizzare al proprio interno degli spazi per garantire servizi a beneficio di tutta la comunità.

04 El Pelicano 1000

*gruppi etnici che hanno avuto origine durante l'era coloniale dalla mescolanza razziale tra europei e popoli nativi.

Giovanni Bongiovanni
Presidente
FUNIMA International

FUNIMA International Onlus
We are all Vittorio Arrigoni
Fundacion Los Niños de San Juan

gli scritti del presidente

Seguici su Facebook

funima libro granvia

funima diventa amico di funima