Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

Essere Papà è la cosa più bella del Mondo.
E lo scrivo come lo scriverebbe un bambino in una lettera a scuola, in stampatello con alcune lettere grandi e altre più piccole.

Perché riscopri il modo di vedere le cose come solo lui sa fare, e percepire i tuoi sentimenti, leggerli nella loro semplicità e allo stesso modo grandezza, senza fronzoli.
È la cosa più bella del Mondo. Punto.

Vedi il Mondo come non lo hai mai visto, non lo attraversi di corsa, come se stessi scappando, ti fermi ad osservarlo. Lo vedi veramente perché lo vedi anche attraverso i suoi occhi.
Perché glielo devi descrivere, glielo devi raccontare e spiegare. Devi mostrargli il bello e il brutto delle cose anche per metterlo in guardia.

Nella meraviglia dei suo occhi, che fa rimanere d'incanto e emoziona, torni bambino anche tu.

Il cielo, il sole, gli uccelli, il mare, mamma e Papà. E gli altri bimbi, sono tutto!
E non c'è nient'altro che serve a riempirlo. Non delle nostre cose inutili, da adulti.
Il parco, lo scivolo, e mangiare. Ecco! Dopo questo, tutto il resto è superfluo.

Raccontare una storia dietro un bel libro, le avventure di Papà a lavoro, tante coccole, trasmettere sempre sicurezza, insegnare a crescere, camminare, mangiare da soli... beh, a dire il vero non è così poco ciò che serve a un bambino. Serve il tuo tempo per fare tutto. Quindi gli serve tutto! Stanca ma riempie.

Essere Papà è la cosa più bella del Mondo perché non si sente un amore così grande per nessuno. Mai. E mai lo si riceverà in questo modo da nessuno. Mai sentirai da qualcun altro come da un figlio che sei tutta la sua vita, il suo Mondo che inizia e finisce con te.
Mai ti sentirai guardato con quegli occhi che ti dicono: “beh, ora che si fa? Io non ho tante altre cose per la testa come te, per cui dobbiamo riempire la giornata insieme”.
Tutto ció è fantastico!! Quasi surreale che non ci credi.

Quando ti manca, quindi sempre ed in ogni momento della giornata, ti manca come un pezzo della tua carne, come se dimenticassi un braccio a casa e uscissi senza. Ci pensate? O forse come il cuore. Non ti manca una persona cara, non ti manca una donna che ami. Ti manchi tu fatto carne, un'altra parte di te che vive emozioni come te, e che tu non vorresti lasciare mai, per non perderti mai nulla, di lui, di te.

Essere Papà è una rinascita.
Ti migliora, ti perfeziona, ti fa essere più vigile, più deciso, più forte, meno egoista, più responsabile. Fai progetti per il futuro, tuo ma di riflesso suo.
L'amore è la forza più grande che ci sia? Questo è l'amore di tutti gli amori!

Chi è Papà mi capisce e chi non è Papà mi capisce lo stesso. Perché anche per l’Uomo essere padre è un istinto come lo è per la Donna. Solo che spesso, alcuni lo hanno completamente perso. Figuriamoci sentirci padri e protettori di tutti figli del Mondo. Ma dovremmo farlo!
Ritorna sempre il messaggio, quando scrivo, che dovremmo sentirci tutti parte della stessa umanità, e così non sentite solamente le sofferenze altrui come fossero le nostre, ma anche gli affetti.
Tutti figli nostri, della stessa razza, quella Umana.

Un augurio a tutti i Papà, e soprattutto un richiamo alla forza che dobbiamo tirare fuori per migliorare questo Mondo, per i Nostri figli!

gli scritti del presidente

Seguici su Facebook

funima libro granvia

funima diventa amico di funima