Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

1003 trucco josue i"Tutto parte da un sogno. Che va curato, innaffiato e amato, poi frammentato in passi concretizzabili, “umanizzato” e spogliato della sua connotazione poetica per diventare reale. E quando lo vedo prender corpo e capisco che è lui, che lo sto vivendo, non mi chiedo cosa farò: so già che ne sognerò un altro."

 
 
Sonia De Marco, ragazza e mamma ventotenne, italo americana, nasce e cresce ad Aviano in provincia di Pordenone.
Sonia, da sempre una ragazza fortemente empatica, conosce l’Associazione FUNIMA International Onlus nel 2006, a 19 anni.
Stringe un’importante amicizia con i volontari di una delle sedi operative dell’Associazione, situata a San Giovanni di Polcenigo (PN); e giorno dopo giorno si appassiona sempre più ai progetti a favore dei bambini.
Nel 2011 decide di trasferirsi nelle Marche in provincia di Fermo per dedicarsi totalmente all’Associazione, nel ruolo di volontaria e segretaria della sede legale.
Da quel giorno inizia a covare il sogno di viaggiare, partire per le terre lontane a cui si è appassionata negli anni e, nel mese di agosto di quest’anno, finalmente riesce a dare vita ai propri desideri.
Ripercorriamo con lei dunque, attraverso il suo diario di viaggio, il mese trascorso in Sud America, tra Argentina e Paraguay.
 
Diario di viaggio di Sonia De Marco
(6 agosto - 4 settembre 2015)

Il futuro appartiene a coloro che credono nella bellezza dei propri sogni.

1003 sun valigie"Tutto parte da un sogno. Che va curato, innaffiato e amato, poi frammentato in passi concretizzabili, “umanizzato” e spogliato della sua connotazione poetica per diventare reale. E quando lo vedo prender corpo e capisco che è lui, che lo sto vivendo, non mi chiedo cosa farò: so già che ne sognerò un altro."








6 agosto 2015

I miei occhi scorrono sul display dell’aeroporto in cerca del volo LH331
Stringo tra le mani il biglietto elettronico e passaporto, e non appena individuo il mio gate, sorrido a mia madre dimenticandomi improvvisamente della lista infinita di raccomandazioni che mi ha fatto fino a poco prima.
Mi faccio coraggio, e mi convinco che ai miei 50 anni finalmente realizzerà che sono cresciuta, ma facendo un breve calcolo, realizzo che ho ancora 22 anni davanti a me… francamente non so se ridere o se piangere!
Dopo averla salutata e abbracciata forte mi dirigo verso il metal detector. Ci siamo. Paraguay arrivo!

7 agosto 2015
I responsabili del Merendero Hijos del Sol, Omar e Hilda, mi accolgono all’aeroporto di Asunción. Appena i loro occhi incrociano i miei la stanchezza dovuta al viaggio si dissolve e una scarica di adrenalina mi fa spalancare gli occhi e afferrare ancor più forte i miei bagagli, per affrettarmi ad abbracciarli. Ce l’ho fatta.

funima diventa amico di funima

funima libro granvia

funima banca etica

funima 5 per mille