Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

nuovo anniversario iCon il progetto Hijos del Sol siamo giunti al quinto anno di attività. Alcuni spunti e aggiornamenti dai responsabili Omar e Hilda, dell’associazione partner Del Cielo a la Tierra.

L’Associazione Culturale “Del Cielo a la Tierra” ha iniziato le proprie attività nel novembre del 2004 ed è un’associazione senza fini di lucro che opera con fini culturali, morali ed in particolar modo spirituali, non è legata ad alcuna setta, religione o schieramento politico. L’intento associativo è quello di creare azioni concrete a favore del prossimo. La nostra attenzione è stata quindi rivolta ai bambini che vivono e vagabondano sulle nostre strade, parliamo di bambini di strada, ma anche di giovani e adulti. È così che nasce il progetto del centro di accoglienza Hijos del Sol che nel 2014 compie 5 anni di attività.
nuovo anniversarionuovo anniversario 2La struttura che ospita il progetto è in locazione, ma intanto abbiamo deciso di fare un buon lavoro per apportare dei miglioramenti al locale: intonacare la parete del corridoio all’ingresso, fare interventi nel viale dove confluiscono i canali di scarico, costruire gli scalini per accedere al locale ed al cortile sul retro che è sopraelevato rispetto al resto della struttura, sistemare il tetto che in cui c’erano delle infiltrazioni di acqua piovana… e tutti i lavori hanno dato un nuovo volto al nostro centro, oggi più accogliente e l’affluenza dei bambini è aumentata superando la media abituale.nuovo anniversario 3La frequenza degli accessi è variabile, oscilla da un minimo di 25, tra bambini e giovani, fino a 50/60 in certe occasioni e la media si riflette nei dati di seguito esposti: nel dettaglio del grafico si evidenzia la frequenza media nei primi 15 giorni di agosto di bambini e giovani (ed alcuni adulti):
nuovo anniversario 4MESI2014 GENNAIO FEBBRAIO MARZO APRILE MAGGIO GIUGNO LUGLIO AGOSTO *MEDIA 45 44 38 33 34 33 42 56Censiti 763 699 534 530 580 464 634 506* al 16-08-14

Calcolando una media di 41 bambini, dall’inizio dell’anno al 16 Agosto, stimiamo di aver servito quasi 5mila merende rispetto al totale delle assistenze.
nuovo anniversario 5Durante la giornata al centro ci sono momenti per la ricreazione, il gioco, il disegno ed esprimono quello che sentono… il loro essere bambini.
nuovo anniversario 6nuovo anniversario 7In caso di necessità i bambini sono assistiti nell’infermeria del centro per curare lesioni ed escoriazioni della pelle, per trattamenti di igiene e deparassitazione, ecc...
nuovo anniversario 8nuovo anniversario 9nuovo anniversario 10

Non facciamo assistenza solo nel locale, ma cerchiamo di farla anche negli ospedali. Se qualcuno ricoverato, malato o ferito. Portiamo del cibo ed il nostro contributo economico, affinché possano far fronte al gravoso onere dell’acquisto di farmaci che i Centri di Salute non hanno mai a disposizione: questi si limitano a scrivere una ricetta e loro devono cercarsi i soldi necessari per procurarseli.

Come sempre Hilda è pienamente coinvolta con i bambini, e condivide dei momenti indimenticabili con loro. Hanno sempre bisogno di attenzione, amore ed affetto da parte di tutti noi che portiamo avanti il centro Hijos del Sol.
nuovo anniversario 11Una dentista, la dottoressa Rocío Aquino, quest’anno si è avvicinata al centro offrendo il suo tempo e la sua professionalità a favore di tutti coloro che frequentano il centro, con il proposito di sanare nel tempo le molteplici affezioni orali di cui soffrono i nostri bambini ed adolescenti.
nuovo anniversario 12Riusciamo a svolgere questo servizio in modo precario, poiché non potendo contare sugli strumenti odontoiatrici necessari, eseguiamo soltanto le estrazioni. L’assistenza odontoiatrica è diventata uno dei nostri obiettivi fondamentali, così come avere l’attrezzatura base odontoiatrica, per poter favorire la presenza di altri medici professionisti e rendere così le visite più frequenti e più veloci.
nuovo anniversario 13Quest’anno c’è stata la gradita visita di due volontari italiani: Chiara e Andrea, una giovane coppia che ha attraversato l’Oceano Atlantico per venire da noi, animata da un’unica intenzione, quella di conoscere e vivere con i bambini di strada che frequentano il nostro centro, proiettandosi in tal modo, al loro ritorno in Italia, verso forme di collaborazione, tramite l’Associazione FUNIMA International Onlus, madrina del nostro Centro Hijos del Sol, ed i risultati sono stati e sono molto positivi, infatti grazie alla loro collaborazione abbiamo portato assistenza diretta ad alcuni bambini, quelli più vulnerabili, o con uno stato di salute precario, come nei due casi che vi presentiamo sotto.
Tramite il nostro Centro abbiamo assistito la bambina Marcelina Elizabeth Florentin. La sua storia è raccontata a questo link:
http://www.funimainternational.org/da-funima/notizie/archivio-news/marcelina-elizabeth-un-angelo.html
L’Associazione Culturale ‘Del Cielo a la Tierra’ è riuscita anche a togliere dalla strada due bambini a rischio, Mario Rosalindo e Mario Rubén Muereles, tossicodipendenti nonostante la loro giovane età. Potete approfondire al link:
http://www.funimainternational.org/da-funima/notizie/archivio-news/al-centro-puafe-per-i-f-lli-merelez.html
Una volta al mese andiamo a trovarli e ci rendiamo conto del cambiamento positivo che i bambini stanno facendo, dei loro progressi nell’adattamento e nella condivisione con altri giovani ricoverati nel centro di riabilitazione Puafe (Padres unidos en el Amor y la Fe – Genitori Uniti nell’Amore e nella Fede), questo mese di agosto è il terzo che sono ospiti del centro.
Nell’ambito delle attività svolte abbiamo avuto l’opportunità di sostenere, come Associazione, le vittime delle inondazioni, migliaia di famiglie hanno dovuto abbandonare le loro case. La signora Esmilce Rolón, che da sempre collabora con il nostro centro, ha accompagnato Hilda in questa occasione.
nuovo anniversario 14

In questo mese abbiamo avuto un’altra della volontaria Renata Pancot, un’italiana che dopo aver sentito parlare dei bambini che frequentano il centro “Hijos del sol” di Asunción, tramite FUNIMA International, ha preso la decisione di venire da noi per vivere un’esperienza importante, giorni intensi giorni con i bimbi… fino a quando alla vigilia della sua partenza, è stata travolta da una profonda nostalgia… si era affezionata ai bambini e alle bambine che le dimostravano affetto e amore. Le siamo molto grati per la sua collaborazione e per il sostegno che tramite lei è giunto a loro.
nuovo anniversario 15I festeggiamenti per il giornata nazionale del bambino sono coincisi con il nostro 5º anniversario di lavoro e lo abbiamo potuto festeggiare grazie alla collaborazione di persone di buon cuore come la signora Lourdes, Victoria Fleitas Rolon, la signora Ramona, l’avvocato Estela Careaga, la D.ssa. Matilde Gill e Carmen Fernández, che hanno contribuito all’organizzazione per la preparazione della merenda, bibite, giocattoli per i bambini, e li ringraziamo di tutto. In questo giorno speciale abbiamo accolto nel nostro locale oltre 95 bambini/e, giovani ed alcuni adulti. Abbiamo offerto il famoso “pancho” (hot dog), pane, bibite e… tanta allegria di stare tutti insieme, tanti bambini e giovani che da tempo non venivano al centro si sono riavvicinati per l’occasione, accolti con tanta gioia.
nuovo anniversario 16

Il locale si è riempito dell’allegria dei bambini e dei giovani, di mamme insieme ai loro bebè; le mamme hanno una media di 5 figli, alcune molto giovani, a 15 anni hanno già due figli.
nuovo anniversario 17

E poi è stata la volta dei regalini e dei piccoli pensierini per ognuno dei presenti.
nuovo anniversario 18Il compito che ci siamo assunti non è un facile, richiede tempo e dedizione considerando la situazione dei bambini che a casa loro non vivono l’infanzia, la convivenza in famiglia non sempre è facile, perché i genitori non sono quasi in nessun caso coppie stabili, stanno insieme per un periodo, poi si separano e intraprendono relazioni con altre persone con cui hanno figli a loro volta… e in questo ambiente tanti bambini sono maltrattati, sia verbalmente che fisicamente, inoltre, nella maggior parte dei casi, non è il padre che vive in casa, ma il patrigno, che generalmente non lavora e aspetta semplicemente che siano la moglie ed i figli a portargli i soldi che elemosinano in strada per le sigarette, o l’alcool e in qualche caso la droga.
È per tutto questo che non possiamo non alzare gli occhi al cielo e dire grazie, grazie al Signore, per averci fatto trovare nel nostro cammino, seppur nella distanza, tante persone dal cuore grande, fratelli nello spirito che sentendo l’amore ed il desiderio di essere anche loro parte del bene che offriamo a questi bambini che vivono in strada, si preoccupano, dedicano il loro tempo a delle iniziative affinché il centro Hijos del Sol abbia le risorse necessarie per andare avanti.
I nostri più sinceri ringraziamenti in modo speciale agli amici italiani, per il loro grande impegno nel raccogliere offerte, donazioni che ci danno la forza ed il coraggio di andare avanti, di sentire che non siamo soli, per questo motivo grazie, mille volte grazie ad Andrea e Chiara, a Michele Pucci e a Salvatore Bova, agli amici di Buja, di Bari, di Crotone, di Varese, di Pordenone, di Sant’Elpidio e a tutti coloro che collaborano. Non possiamo dimenticare chi consideriamo la madrina del nostro Merendero “Hijos del Sol” : FUNIMA International, nella figura, per citarne alcuni, di Giovanni Bongiovanni, Mara Testasecca e Barbara Drago, e a tutti i loro stretti collaboratori. Ringraziamo anche colui che amiamo e rispettiamo come amico, fratello e maestro, Giorgio Bongiovanni che, con i suoi insegnamenti ed esempio, ci ha aperto il cuore, affinché oggi con gioia possiamo portare avanti questa nobile attività di Servizio.

HILDA Y OMAR CRISTALDO

Asuncion – Paraguay

 

fShare
0

funima diventa amico di funima

funima libro granvia

funima banca etica

funima 5 per mille