Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione degli utenti e per le statistiche del sito. Per dettagli e per la gestione dei cookie in base al GDPR 2016/679, consulta la nostra cookie e privacy policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.

dona ora funima international

23 febbraio 2013 - Omar Cristaldo, responsabile di progetto, ci informa circa il trasferimento del centro di accoglienza Hijos del Sol. Nel nuovo locale proseguono le attività di recupero per l’infanzia di strada e questa volta affianco a dei giovani volontari italiani Gregorij e Gabriele.

Luglio e agosto 2012 hanno visto un gruppo di volontari è fortemente impegnato nel trasloco del centro Hijos del Sol in una struttura in locazione distante pochi metri dalla precedente.
1017 nuovo locale





Tanto lavoro manuale per ripristinare le condizioni del locale e adattarlo alle esigenze delle attività che svolgiamo con i bambini di strada. I lavori si sono conclusi in agosto permettendo agli operatori di proseguire le attività ordinarie tra cui il momento comunitario della merenda-cena. Al mese serviamo in media 674 piatti di cibo.
1017 nuovo locale 2







1017 nuovo locale 3





Abbiamo provveduto alla distribuzione di indumenti ricevuti in donazione a decine e decine di bambini e adolescenti; abbiamo dato un primo soccorso sanitario con oltre 120 medicazioni (stime del periodo agosto e dicembre 2012), allo stesso modo circa 85 bambini e ragazzi hanno ricevuto analgesici, sciroppi per il raffreddore, per la catarrosi, per il mal di denti, per calmare il mal di pancia.
1017 nuovo locale 4





In tutto questo è stato constante il valente aiuto e la partecipazione ad parte dei volontari FUNIMA International venuti dall’Italia in fasi alterne. Nel mese di ottobre abbiamo avuto la piacevole visita di Gregorij che, desideroso di conoscere la realtà in cui vivono i bambini di strada, si è avventurato a convivere con noi per tre mesi. Mesi trascorsi molto velocemente per lui, che gli hanno lasciato dentro tanta nostalgia, affetto e amore per i bambini che frequentano il merendero, con i quali ha condiviso tre mesi di attività.

1017 nuovo locale 5




Mancavano circa otto giorni alla sua partenza, quando è arrivato un altro volontario italiano: Gabriele. Il giovane cuoco genovese che è rimasto per altri tre mesi in Paraguay fino a marzo. È stato valido il suo contributo in cucina ed il suo spirito di adattamento e di servizio.
Ripenso sempre con affetto tutti coloro che hanno toccato quest’opera sociale al centro “Hijos del Sol”, hanno conosciuto molti aspetti della vita del volontariato, della cultura locale, e soprattutto delle condizioni reali in cui vivono questi bambini. Siamo infatti andati in visita nei siti dove vivono umilmente con le loro famiglie tra fango, rifiuti e lamiere… un’esperienza di crescita per il proprio stile di vita e per la testimonianza che potranno rendere nella loro terra.

1017 nuovo locale 6








1017 nuovo locale 7





1017 nuovo locale 8




Ringraziamo infinitamente la visita di questi volontari e la FUNIMA International perché è suo tramite che molti ragazzi hanno l’opportunità preziosa di svolgere l’esperienza del volontariato internazionale, esperienza di incontro di mondi diversi, esperienza che arricchisce attraverso di loro arrivano questi giovani che vengono a conoscere un mondo completamente diverso, al quale non sono abituati e che di solito commentano così: “se non l’avessi visto e vissuto, l’avrei potuto credere, sembra di essere in un altro mondo”.
Speriamo che Gabriele non sia l’ultimo dei volontari che ha avuto il coraggio di lasciare la propria casa, per venire a sperimentare un altro stile di vita; affinché possano portare questa esperienza nella realtà di un mondo dove c’è brava e cattiva gente, in cui l’ingiustizia regna sovrana, dove pochi hanno tutto e molti, moltissimi non hanno assolutamente niente.
Gabriele ha visto nascere il servizio di doposcuola e aiuto compiti gestito dalla studentessa universitaria Alba Lucero. Si è realizzato anche uno spazio per ospitare nuovi incontri educativi programmati nell’arco del 2013 sulle tematiche dell’educazione sociale, la salute preventiva, i valori morali e spirituali… reso possibile grazie alla donazione fatta dalla signora Graciela de Paiva, che si aggiunge e rafforza le risorse provenienti dall’associazione FUNIMA International ONLUS.
Per quanto riguarda l’assistenza sanitaria stiamo effettuando cure specifiche e doniamo medicinali a chi ne ha bisogno, è un servizio che prosegue senza sosta. Medicine e medicazioni sono, diciamo, “il nostro pane quotidiano”, vista l’attività che questi bambini e ragazzi svolgono in strada sull’asfalto rovente.
1017 nuovo locale 9Qui i rischi sono tanti: contusioni o ferite provocate dal salire e scendere dai pullman o cercando di vendere le loro mercanzie.
In questa foto vediamo Hilda che sta eseguendo una medicazione di urgenza. Inocencio, che affettuosamente viene chiamato Kiro, andava scalzo e aveva pestato alcuni vetri rotti. La gente incosciente lancia bottiglie in strada, queste si rompono ed i vetri si disperdono mettendo a rischio i passanti.
Questo è il modo in cui, umilmente, cerchiamo di compiere il nostro lavoro. Grazie a tutti, a nome dei bambini della mensa “Hijos del Sol”. Ringraziamo profondamente anche tutte quelle persone o associazioni che collaborano con la FUNIMA Internationa e, tramite loro, con noi.

Un forte e fraterno abbraccio. Grazie, grazie, grazie!!

fShare
0

funima diventa amico di funima

funima libro granvia

funima banca etica

funima 5 per mille